Il secolo di Franco Fortini
Conversazioni nel centenario della nascita

VARSAVIA, UNIVERSITÀ CARDINALE STEFAN WYSZYŃSKI
DIPARTIMENTO DI LINGUA E CULTURA ITALIANA

19 e 20 maggio 2017

 

Il Dipartimento di Lingua e Cultura Italiana dell’Università Cardinale Stefan Wyszyński di Varsavia in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Varsavia e col patrocinio del Centro Studi Franco Fortini ha il piacere e l’onore di invitarvi al Convegno Internazionale Il secolo di Franco Fortini, che si terrà a Varsavia nei giorni 19 e 20 maggio 2017.

Con l’occasione del centesimo anniversario della sua nascita intendiamo interrogarci sul lascito intellettuale di una figura che per molti versi rappresenta in pieno il secolo passato ed in esso pare essere stato purtroppo relegato, nella stagione delle ideologie. Eppure, rovesciando in anticipo questo pregiudizio, Fortini si era definito «poco dell’oggi, seppur con qualche speranza di essere, postumo, di domani».

Al di là del sempre vivo interesse per questo autore in ambito accademico, un convegno su Fortini per una italianistica appena nata, come quella dell’Università Wyszyński, è forse un gesto controcorrente, di resistenza nei confronti di un tempo come il nostro, per il quale l’intellettuale fiorentino può apparire come un corpo estraneo. Ma la presunta inattualità di Fortini, la possibilità o meno di usare i suoi strumenti per leggere il secolo ventunesimo è invece per noi un tema di grande attualità. Per questo saranno accolti con particolare favore i contributi di giovani studiosi, che avranno modo di confrontarsi in un dialogo aperto con gli autori di alcuni studi fondamentali sul poeta. Hanno già aderito al nostro invito alcuni keynote speakers, proponendo per i loro interventi dei titoli indicativi:

 

•Luca Lenzini (Università di Siena, Centro Studi Franco Fortini), Interpretare Fortini

•Fabio Scotto (Università di Bergamo, poeta, traduttore), Le Lezioni sulla traduzione di 
Franco Fortini nel dibattito contemporaneo: tra “traduzione d’arte” e “traduzione di 
servizio”

•Jadwiga Miszalska (Università Jagiellonica di Cracovia), titolo da definire

 


Tali e tanti sono gli spunti offerti da Fortini, così vasta la sua attività, che ci permettiamo – pur non precludendo suggerimenti diversi – di proporre alcuni aspetti privilegiati per la discussione:

– La poesia di Fortini, analizzata e interpretata in tutti i suoi aspetti
- Fortini traduttore e teorico della traduzione
– Fortini e la Polonia (la Polonia nella poesia e nella saggistica di Fortini, le traduzioni di Fortini dal polacco, la presenza di Fortini in Polonia, i contatti di Fortini con la cultura polacca, l’esperienza dell’ottobre 1956)
– Fortini e la canzone “leggera”
– I rapporti di Fortini con gli intellettuali del suo tempo e i contributi della critica su Fortini negli ultimi due decenni

Chi volesse partecipare è invitato entro il 10/2/2017 a inviare all’indirizzo fortini.varsavia@gmail.com una breve comunicazione che contenga il titolo dell’intervento, un abstract di circa 100-150 parole e una brevissima presentazione del relatore. La conferma dell’accettazione dell’intervento sarà comunicata entro il 20/2/2017.

Le lingue del convegno sono italiano e polacco.

La tassa di iscrizione sarà pari a 80 euro o 350 złoty da effettuare con un versamento sul conto corrente della Facoltà. Il numero di conto verrà fornito dopo l’accettazione dell’intervento. Le spese di viaggio e di alloggio sono a carico dei relatori; gli organizzatori provvederanno ai pasti e alle spese di pubblicazione degli atti del convegno (prevista per la fine del 2017).

Comitato scientifico: 
Luca Lenzini (Università di Siena, Centro Studi Franco Fortini), Jadwiga Miszalska (Università Jagiellonica, Cracovia), Bruno Pischedda (Università di Milano), Giovanna Tomassucci (Università di Pisa), Emanuele Zinato (Università di Padova).

Comitato organizzativo:
 Federico Della Corte, Leonardo Masi, Ewa Nicewicz-Staszowska.

Scarica il CFP